Craco, il paese fantasma

Basilicata

Alcuni luoghi, meno noti e più timidi dei vicini super turistici (ma comunque meravigliosi), sono a disposizione di tutti i viaggiatori curiosi, pronti ad accogliere chiunque esca, anche di poco, da sentieri tracciati e standard.Uno di questi è Craco, decadente, abbandonato, ricco di storia e di nuovo riscoperto.Poco distante da Matera (una cinquantina di km), è uno dei “paesi fantasma” distribuiti sul nostro territorio nazionale, abbandonato progressivamente negli anni Sessanta fino al 1972 a causa di frane e smottamenti, terremoti…

Continue Reading

Ricordi magici di un Oman incontaminato

Oman

Sultanato dell’Oman, febbraio 2006. A fine dicembre 2005 avevo acquistato un biglietto di sola andata, senza sapere quando sarebbe stato il momento di rientrare, per Muscat. Partenza: 10 gennaio 2006. Destinazione finale: una tenda a tre posti nel cortile interno di una casa di Ras al Jinz, conosciuto ora per le meravigliose spiagge su cui depongono le uova le tartarughe, per poter partecipare ad una campagna di scavo con l’Università di Bologna. La spedizione era formata da italiani, americani, indiani,…

Continue Reading

Pescatori del Garda si nasce

Lago di Garda

A Gargnano, quello dei pescatori è un orologio che corre su un fuso diverso: quello del lago. Le lancette sono regolate dalla lenta ma regolare e profonda nuotata dei coregoni. Sul loro calendario, i giorni di festa sono quelli, rari, in cui i carpioni decidono di farsi trovare. Le loro giornate si ripetono sempre diverse l’una dall’altra, popolate da piccoli dettagli che si ha modo di notare solo vivendo a loro stretto contatto. Le regole del Lago sono rigide, a…

Continue Reading

Io, Elena, inguaribile “malata” di Wanderlust

Wanderlust

Non è così automatico associare i propri sentimenti, spesso contrastanti, alla Wanderlust. Innanzitutto, va chiarito cosa sia la cosiddetta “sindrome o malattia di Wanderlust”. La parola deriva dal tedesco (non dall’inglese!) Wandern (errare, vagare) e Lust (desiderio). Suppongo che non ci sia nulla di più romantico, artisiticamente parlando, in particolar modo, appunto, il romanticismo tedesco con la sua Sturm un Drang. Perchè è esattamente questo per si prova: tempesta ed impeto. E’ un qualcosa che nasce da dentro e che…

Continue Reading

Malta day 2: Gozo

Malta

C’è qualcosa di terapeutico nel viaggiare fuori tempo, lontano dalle stagioni affollate, lontano dalla ressa che urla così forte da impedirti di sentire i tuoi pensieri… Ritrovarsi a Gozo a fine ottobre, quindi, è stata una scelta perfetta. Ritrovarsi…parole grosse! Prima di fare i primi passi su questa isola mitologica (più avanti vedremo il perché, ora voglio solo lamentarmi) ho dovuto spremere tutte le mie piccole e tenere meningi nel fare qualcosa che non sono per nulla abituata a fare…

Continue Reading

Malta day 1: Mdina e Rabat

Malta

Ci sono luoghi che, dalla prima volta che li leggi, si ritagliano un posticino dentro al tuo cuore. Stanno lì anni, accoccolati immobili, come fossero in letargo, per poi risalire prepotentemente dietro gli occhi, finché la loro immagine si sovrappone esattamente a quello che vedi. La decisione di riemergere è tutta loro, così, da un momento all’altro, comincia a farsi largo tra i tuoi pensieri il bisogno di andarci. E’ così che comincia un viaggio. Prima che tu ti renda…

Continue Reading

Rifugio San Leonardo al Dolo

Emilia Romagna

Chi mi conosce sa bene quale sia il mio (bassissimo) livello di tolleranza verso le rotture di scatole. Allo stesso modo, chi mi conosce sa bene quanto poco ci voglia per rientrare di diritto nella mia definizione di “rotture di scatole”. Per questo motivo, ciclicamente, ho bisogno di decompressione, di liberare la mente, di prendermi del tempo lontano da tutto e da tutti (non tutti tutti, dai, sono magnanima, solo tutti). Del resto, se una persona asociale e ai limiti…

Continue Reading

Jardin Majorelle, Marrakech.

Marrakech

Ci si può innamorare a prima vista di un luogo? Chiedo, perché, secondo il mio personalissimo e ufficioso punto di vista, la risposta è assolutamente SI! Non solo perché i Giardini Majorelle potrebbero essere per gli appassionati di moda tanto iconici quanto la Mecca per un musulmano, ma perché, a tutti gli effetti, i Giardini Majorelle DOVREBBERO essere una meta per tutti, almeno una volta nella vita. Insomma: Yves Saint Laurent sta ai giardini Majorelle così come la Regina Elisabetta…

Continue Reading

Ode alla Pietra di Bismantova

Emilia Romagna

Sia che tu la veda per la prima volta da bambino, mentre dai forma ai racconti di quel libro che hai letto ad alta voce e con impazienza e che tanto ti ha colpito (“Il tesoro del Bigatto” di Giuseppe Pederiali), sia quando ci sali per la quarta, la quinta e sesta volta, Lei è sempre pronta ad accoglierti. Si fa scorgere da lontano, cosi che tu possa pregustare il nuovo incontro, ergendosi fiera sulle colline circostanti. Sa bene che…

Continue Reading

My BIG BENCH experience

Emilia Romagna

Tra castelli da fiaba, boschi incantati, paesaggi che sembrano dipinti e paesini sospesi nel tempo eppure storicamente sempre presenti, sull’Appennino Tosco-Emiliano capita anche di ammirare qualcosa che più nuovo e innovativo non si può. Così, è quasi naturale unire, in un’unica passeggiata, l’antico e il nuovo e, partendo dal castello di Carpineti, si cammina in una salita cronologica lasciandosi alle spalle la fortificazione prediletta di Matilde di Canossa stessa verso l’elemento più nuovo di tutta la valle: la BIG BENCH.…

Continue Reading