CIMA COMER: Gargnano da scoprire

Lago di Garda

Proprio sopra Gargnano, sulla cima del Monte Comer, c’è un luogo magico dal quale osservare indisturbati tutto il Lago di Garda. La salita ai 1279 metri può essere fatta se ci si sente particolarmente avventurosi da Sasso, con tappa al meraviglioso Eremo di San Valentino (altra visita consigliatissima), in alternativa, parcheggiando l’auto al rifugio degli alpini di Briano e salendo da lì. In entrambi i casi, si viene premiati dalla vista mozzafiato dalla cima. Tra le acrobazie dei rapaci (ho…

Continue Reading

Copenaghen: e se l’attesa della Sirenetta fosse essa stessa il piacere?

Copenaghen

Una città nella quale pranzare costa più del viaggio per arrivarci crea, inevitabilmente, grandi aspettative. København (tentare la pronuncia danese è senza dubbio la tredicesima fatica di Ercole) ne ha tradita una sola, il suo simbolo, ma si è ripresa in fretta ed è riuscita a meravigliarmi e a farmi dimenticare la delusione. Il primo impatto è quello con il serpentone di biciclette che costeggia ogni strada e che incede al ritmo dei semafori. E’ incredibile vedere quante biciclette riescano a…

Continue Reading

La colazione a Copenaghen: un’esperienza multi-sensoriale

Food Copenaghen

Con la colazione, si sa, non si scherza e questo vale anche per i danesi. A Copenaghen esiste il paradiso per chi, come me, fatica a rassegnarsi alle colazioni salate. Passeggiando per il quartiere Vesterbro, costellato di negozi alternativi, gallerie d’arte e negozi di moda, è molto difficile pensarlo come un ex quartiere trasandato e pericoloso. La completa e recente riqualificazione lo ha infatti trasformato nel luogo in cui recarsi per curiosare tra le ultime tendenze della città. Non è…

Continue Reading

La pista ciclopedonale di Limone sul Garda

Lago di Garda

Vi è mai capitato di percepire quella straniante, ma allo stesso tempo meravigliosa sensazione di vedere per la prima volta un luogo pur vivendolo da tutta una vita? Comincia come un deja-vu, un prurito dietro al naso, poi cresce, fino a confondere i colori dei ricordi di sempre con la luce sfocata dei flash di immagini oniriche. Per qualche secondo, ti senti lontano, ovattato, talvolta incredulo, ma poi il mondo smette di girare e cominci a riconoscere dapprima gli odori,…

Continue Reading

Le Thoronet

Provenza

Se posso dire di essere mai stata certa di qualcosa nella vita, allora di una ed una sola cosa ero certa: che non sarei mai tornata due volte nello stesso luogo. Perché perdere tempo? Il mondo è enorme e di cose da vedere ce ne sono troppe! Ero, appunto. Ma, si sa, crescere è cambiare, così, con estrema sorpresa, mi sono ritrovata a desiderare di far ritorno in alcuni luoghi, ben consapevole che avrei dovuto fare i conti con i…

Continue Reading

Barcellona: mission (im)possible

Barcellona

Barcellona è una delle città che più amo. Ogni volta che mi si presenta l’occasione, porto qualcuno a vederla, a viverla, a perdersi nel suo meraviglioso Barrio Gotico, a ripercorrere le tappe del mio amato Antoni Gaudì, che riesce sempre a farmi commuovere. Questa volta, però, pare che il mio viaggio non avrà un mero scopo ludico. Pare proprio che io e le donne della mia famiglia avremo un lavoro da svolgere. Anzi, 15 lavori. E che razza di responsabilità!…

Continue Reading

Sur le pont d’Avignon l’on y danse tout en rond

Provenza

“Raramente la grande bellezza e la grande virtù dimorano assieme” Per quanto riguarda la “grande Virtù”, forse, inserendola nel giusto contesto storico, non credo dimorasse proprio ad Avignone. Sicuramente, però, la “grande Bellezza” si, e vi dimora tuttora. Basti pensare alla bellezza di un luogo che ha fatto da sfondo ad uno dei più “alti”, letterariamente parlando, incontri: quello tra Laura e Petrarca. Immaginare Petrarca che prende aria sulle rive del Rodano, in quel “giorno ch’al sol di scoloraro per…

Continue Reading

BLU di Lampedusa

Sicilia

Mentre l’aereo scende di quota e si prepara all’atterraggio, è talmente piccola che la abbracci con lo sguardo ma, mentre te ne vai e lei, invece, rimane, incontaminata e bellissima, sei tu a sentirti piccolo piccolo.  Non è solo quello che vedi, ma quello che ti fa sentire.  Ti senti leggero, diverso. Lontano da tutte le routine e da tutte le frenetiche abitudini di casa.  Cullato nei suoi ritmi lenti, con quel profumo di mare che ti raggiunge ovunque e…

Continue Reading

Superkilen

Copenaghen

In due ventosi e variabili giorni di marzo, ho optato per spostarmi a piedi, il che mi è costato, al ventesimo chilometro, proprio a Superkilen, un teatrino piuttosto ridicolo con l’autista dell’autobus che mi ripeteva la stessa frase in danese mentre indicavo insistentemente sulla mappa della città l’hotel, sottolineando il tutto con il gesto tipicamente italiano dell’interrogativo irrisolto: la mano a carciofo. Ma facciamo un passo indietro: cosa ci facevo nel “mercato nero” di Superkilen, nel quartiere Nørrebro? Semplice: non vi…

Continue Reading

Là dove soffia il Mistral

Camargue

È più forte di me: ogni volta che cancello qualcosa dalla mia lista dei “bisogni primari”, automaticamente la lista cresce, è una lotta contro i mulini a vento. Ebbene, è proprio per questo che, lasciata alle spalle la Provenza, sono stata richiamata al Sud, nelle paludi della Camargue. Scendendo, il Mistral mi soffiava contro, come se volesse ripulirmi dalla razionalità per prepararmi ad uno spettacolo fatto di immagini sfumate. In questo microcosmo, fatto di tempo che non scorre regolarmente ma…

Continue Reading